Sicurezza

Il Garante della privacy è intervenuto nell’ultima, in ordine di tempo, querelle gossippara nata sul bagnasciuga di Sabaudia, dove la figlia tredicenne di Ilary Blasi è stata paparazzata con il suo augusto genitore.

Con una nota del 25 agosto il nostro Garante, dando inequivocabile segno di acume maieutico, ha ricordato “a tutti i mezzi di informazione che la normativa sulla protezione delle informazioni personali in ambito giornalistico pone specifiche garanzie a tutela dei minori. In particolare, al fine di tutelarne la personalità, è richiesta l’adozione di particolari cautele volte ad evitare di esporre i minori alla diffusione delle informazioni che li riguardano, ivi compresa la loro immagine, con conseguenze negative che possono riverberarsi sul loro sviluppo sereno all’interno del proprio contesto di vita.

Ci rallegriamo enormemente al pensiero che il nuovo corso impresso dall’Autorità continui nel solco lasciato dalla precedente. La tutela dei dati personali, e in particolare dei dati personali dei minorio, è un tema talmente sensibile da finire nel tritacarne delle fiera delle meraviglie che le storie di Instagram non smettono di proporci, con sovraesposizione di lati B e tra un po’ anche di lati “C” e forse anche “D”.

Da frequentatori del Circolo Privacy siamo rallegrati, da genitori ci sentiamo rassicurati, forse tutelati ma sicuramente messi in guardia: la tutela dei diritti dei minori (ad iniziare da quelli che abbiamo in casa) inizia dalla soglia delle nostre case.

Back to list

Lascia un commento